Bannersito1400x372def3

Primal Matter

prima italiana

regia, scenografia, luci e costumi di Dimitris Papaioannou
suono di Konstantinos Michopoulos
produzione creativa di Tina Papanikolaou
con Dimitris Papaioannou e Michael Theophanous
direttore di scena Dinos Nikolaou
direttore prove Pavlina Andriopoulou
assistente scenografo Dimitris Theodoropoulos
direttore tecnico Georgios Bambanaras
installazione luci Miltos Athanasiou 
prodotto da Athens Festival (2012) e 2WORKS (2013)
con il sostegno di EMPAC (New York) in collaborazione con Change Performing Arts

durata: 80 min senza intervallo

Programma

"Primal Matter" è la risposta di Dimitris Papaioannou - regista, coreografo, performer e artista visivo - alla nuova realtà politica, sociale ed etica del suo paese, alle prese con la re-interpretazione della questione dell’identità nazionale. La sfida sta nella capacità di contrapporre a questa identità ferita una forte resistenza creativa. Papaioannou impiega il mezzo più semplice: il corpo. La fusione di due corpi attraverso una serie di illusioni ottiche è un’unione di attitudini e identità, una lotta tra materia e spirito, ombra e luce, creatore e creazione. Papaioannou rappresenta il tentativo di separare e unire due corpi per rivelare il senso racchiuso nel mistero dell’esistenza. In scena un uomo nudo e un uomo coperto, uno accanto all’altro in un dialogo primordiale, mitologico. Il corpo umano come campo di battaglia dove due uomini della stessa taglia e dello stesso sesso non hanno vergogna di essere, il nudo del pre-cristiano accanto all’uomo contemporaneo. I suoi riferimenti intellettuali affondano le radici nella letteratura, nella filosofia e nella nozione di archetipo. Il linguaggio artistico è informale, ma anche straordinariamente aperto, in grado di sviluppare nella performance teatrale idee che attraversano la società contemporanea, l'etica, il divino e la nozione di tempo, con un’ampia gamma di riferimenti ai valori universali che attraverso il movimento diventano così “idee incarnate”. Nel suo teatro la brutalità si mescola alla dolcezza; i gesti ripetitivi evocano un potere cui persino gli individui più indifferenti e inconsapevoli devono soccombere.

Dimitris Papaioannou è nato ad Atene nel 1964. Dopo la formazione sotto la guida del celebre pittore greco Yannis Tsarouchis, all'età di diciannove anni, si è dedicato prima al fumetto, poi alla danza contemporanea in ogni suo aspetto (come performer, regista, costumista, scenografo e tecnico delle luci). Cofondatore del rivoluzionario Edafos Dance Theatre (1986-2002), ha diretto tutte le diciassette produzioni della compagnia, che ha ottenuto riconoscimenti e inviti a importanti festival internazionali, oltre ad assicurarsi un vasto seguito tra il pubblico greco con le numerose repliche degli spettacoli andati in scena ad Atene. L’Edafos Dance Theatre ha lasciato un segno indelebile sulla scena artistica contemporanea greca. Nel 2004, Dimitris Papaioannou ha acquistato fama internazionale come direttore della cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici di Atene 2004. Dopo i Giochi è tornato a tuffarsi nel suo personale universo mitico con lo spettacolo 2 del 2006 e MEDEA del 2008. Nel 2009 la sua arte ha conosciuto un nuovo sviluppo, in direzione della massima semplicità possibile, con l’uso di materiali di scena elementari. In questo spirito, ha creato NOWHERE (2009), INSIDE (2011), e PRIMAL MATTER (2012), un lavoro costruito quasi dal nulla che una volta di più ha attratto un pubblico internazionale, e STILL LIFE (2014), la sua ultima opera.

MICHAEL THEOPHANOUS Nato a Salonicco nel 1985 e cresciuto a Cipro, Michael Theophanous si è diplomato alla Scuola nazionale di danza nel 2009. Ha danzato con l’Hellenic Dance Company (coreografi: Hofesh Shechter, RootlessRoot, Jasmin Vardimon, Richard Alston e Martin Lawrance), Apostolia Papadamaki e la compagnia Quasi Stellar, Konstantinos Rigos, Yiannis Kakleas al Teatro nazionale greco, la compagnia norvegese di danza contemporanea Carte Blanche e la Compagnie Linga in Svizzera. Ha collaborato con Dimitris Papaioannou come interprete degli spettacoli INSIDE (2011) PRIMAL MATTER (2012) e STILL LIFE (2014).