Achille-1400x375

VIOLENZE DELL’ ARTE

Achille Bonito Oliva, Boris Yukhananov, Dmitri Kourliandski, con Aliona Shumakova

Programma

Le vicende politiche della rivoluzione bolscevica si intrecciano indissolubilmente con quelle di avanguardie artistiche che ne condivisero sogni ed ideali per finire schiacciate e perseguitate dopo la morte di Lenin. Sollecitati dalla verve polemica del critico e saggista Achille Bonito Oliva, a cent’anni da quei tragici eventi Boris Yukhananov - filmaker, regista teatrale e direttore dello Stanislawski Electrotheatre di Mosca - e Dmitri Kourliandski - compositore ed artista sonoro - affrontano il tema della violenza e della tirannia attraverso la disputa tra Nerone ed il filosofo Seneca, al centro della tragedia che prende il nome da Ottavia, moglie ripudiata e poi assassinata dall’imperatore tiranno.